LASCIA ENTRARE LA PRIMAVERA!

  • Post Author:
  • Post Category:INTERIOR

L’Italia è un paese eccezionale. Da Nord a Sud, offre una varietà di scenari incantevoli, tutti da visitare e scoprire. Tante piccole realtà che, come tessere d’un mosaico prezioso, fanno della nostra penisola una meta imprescindibile per i viaggiatori di tutto il mondo. Una di queste è certamente Alberobello, nota per i suoi trulli secolari, riconosciuta nel ’96 Patrimonio Mondiale dell’Umanità, nonché premiata con la Bandiera Arancione dal Touring Club Italiano per la sua eccellente offerta ricettiva.

Ed è qui, nel cuore del rione di Aia Piccola, in un dedalo di viuzze tortuose e di piazzette caratteristiche, che apre le porte ai suoi ospiti questa deliziosa dimora storica. Un’antica abitazione rurale trasformata in una casa vacanze di grande charme. Un luogo incantato, dall’aria fiabesca, portato a nuova vita grazie all’accurato lavoro dell’interior designer Antonio Perrini e dalla stylist Michea Putignano, titolari e anima del concept store SIGNUM.

a tutta natura

Gli interventi strutturali – ci raccontano – sono stati tutti guidati dall’esigenza di salvaguardare l’architettura originale, nel tentativo di ricreare una certa continuità tra passato e presente. Così i tradizionali tetti a cono convivono armonicamente con gli inserti botanici dei parati, mentre la pietra nuda si fa fondale per allestimenti décor, contemporanei e mai scontati.

A far da protagonista assoluta è la luce, esaltata dal bianco. Tutto intorno una delicata palette di verdi, che si rincorre su tappezzerie e tessili, con sfumature che virano dal lime al trifoglio e con lievi pennellate di giallo limone. Rattan, legno naturale, midollino, ottoni… Ogni materiale è studiato per creare un’atmosfera rilassata e fresca, che ben si addice alle serate primaverili e ai giorni di vacanza.

Linee pulite ed essenziali, con qua e là qualche inserimento ad effetto, come il pattern tropical che riveste le pareti del bagno o la cappa in ceramica sospesa, ultratecnologica, che sovrasta il piano cottura. Nulla è casuale e forte è il richiamo ai colori di questa terra, che ha alle spalle una millenaria tradizione in fatto di “ospitalità”.

PH. Marika Ramunno